Archivi tag: conigli

Un nuovo anno con i Terzo Tempo e si inizia in grande con Aidan Martin

Un 2018 all’insegna della musica e delle note delle canzoni di Ligabue ha fatto da colonna sonora a gran parte dei mesi dell’anno, ormai trascorso, grazie ai Terzo Tempo e alle loro serate speciali, nel corso delle quali la band ha portato il logo della nostra associazione in giro per la Capitale e non solo.

img-20190114-wa0044

Sono state notti di salti e balli sotto il palco…Notti, nel corso delle quali, la creatività musicale di questa cover band si è incrociata e fusa con la passione della nostra associazione per quello che facciamo. E così, grazie a loro, abbiamo potuto raccontare qua e là quello che ogni giorno viviamo come volontari Amiconiglio, abbiamo condiviso con il pubblico un pò dei nostri sogni e delle nostre aspettative.

Insomma, diciamoci la verità, ci siamo così appassionati che ora eccoci qui a proseguire quest’avventura anche per il nuovo anno.

Un anno che si apre davvero in grande il prossimo 25 gennaio a Stazione Birra, dove a partire dalle 22.30 Aidan Martin si esibirà proprio insieme ai Terzo Tempo e – come potete vedere dalla locandina – ancora una volta ci saremo anche noi.

img-20190114-wa0001

Cantautore inglese, uno dei protagonisti nel 2017 di X-Factor UK, Aidan Martin è diventato famoso quando la versione acustica del suo singolo intitolato Punchline ha ottenuto oltre 10 milioni di visualizzazioni nel Regno Unito e negli Stati Uniti, rendendolo, così, in brevissimo tempo uno degli autori più scaricati del web.

img-20190114-wa0042

E il 25 gennaio, dunque, quest’artista sarà in Italia e lo vedremo proprio insieme ai Terzo Tempo su quel palco, che nel 2018 è stato protagonista di altre serate emozionianti per tutti noi.

Si riparte allora da qui, pronti per un 2019 in musica. Noi siamo già pronti e sicuri che sono sempre i sogni a forma al mondo, per cui di sicuro continueremo in questo splendido viaggio iniziato insieme ai Terzo Tempo, ai quali vanno tutti i nostri ringraziamenti e il nostro affetto. 

 

 

Annunci

E, come sempre si fa a fine anno, anche noi vogliamo fare il punto della situazione…e partire dalla fine, ossia dai ringraziamenti

48266784_10156595082351251_9000663310948892672_o

Già non c’è anno che finisca senza fare un pò il punto della situazione, per cui anche noi, oggi, vogliamo farlo con tutti voi ed iniziare dalla parola giusta per stilare un buon inventario: GRAZIE!

Si, proprio così, GRAZIE perché questa è la parola più appropriata, importante e fondamentale quando si fanno le cose insieme, in un’associazione, all’interno della quale si dà tanto e si riceve altrettanto…Si danno tempo, fatica, impegno, dedizione e si riceve in cambio solo e soltanto amore, un bene raro e prezioso, che nessun ricco può comprare, nessun potere può corrompere e niente può intaccare.

Ecco, in questo nostro piccolo mondo, invece, è proprio l’amore che fa la differenza ed è qui che sta il miracolo. In primis l’amore per i nostri piccoli amici a 4 zampe, ma anche l’amore ed il rispetto tra tutti i volontari e questo non è poco, come ben sa chi si muove in questa realtà del Terzo Settore dove spesso – ahimè – sono proprio altre le motivazioni che spingono ad agire!

Per tutti noi questo è stato un anno intenso e di forte crescita. Abbiamo organizzato numerosi eventi (mercatini, cene, stand estivo sotto al Tevere, il festeggiamento del nostro decennale), abbiamo incontrato persone nuove e stretto amicizie importanti (come quella con Giulia Baliva di Un tesoro di cane o quella con Paolo Cusintino di Un lavoro da cani o, ancora quella con Camilla Borsotti di Gatti, non parole e, non ultima quella con Enza Tammariello di Be positive factory), abbiamo consolidato vecchie amicizie, come quella con Giulia Mazza di Quintomondo o quella con Jimmy di L’isolachenonc’è, incontrato i levrieri e le loro storie con Barbara Batti e molto altro ancora….

Abbiamo conosciuto e collaborato con tantissimi veterinari, che ci hanno sostenuto e non ci hanno mai lasciati soli, anche nei momenti più bui.

Abbiamo salvato tantissimi pelosetti, non ultimi i trenta ed oltre conigli salvati da una situazione disastrosa ad Ostia.

Abbiamo dovuto lasciar andare anche tantissimi dei nostri piccoli amici a 4 zampe, anche quando non volevamo farlo, anche quando avremmo dato un pezzo della nostra vita pur di averli ancora con noi per un pò….Abbiamo pianto insieme, ci siamo abbracciati e consolati laddove il dolore voleva per forza avere la meglio e, alla fine, siamo qui.

Ma abbiamo anche riso insieme, abbiamo condiviso pranzi e cene progettando, sognando, pianificando e trovando sempre una soluzione alle mille problematiche, che di volta in volta abbiamo dovuto affrontare.

Siamo intervenuti, in veste ufficiale di Guardie Zoofile, laddove c’erano cani, gatti, conigli ed altri animali in difficoltà!

Insomma sono stati 365 giorni vissuti a pieno, uno dopo l’altro con grandissimo entusiasmo e, soprattutto, con quella passione, che scalda il cuore e ci fa sperare ancora in un mondo migliore.

L’ultimo evento è stata la nostra cena di Natale ed è soprattutto nel corso di quella serata, che ho sentito esplodere in pieno la forza di questo gruppo. Non si tratta di auto lodarsi o di mera vanità, ma si tratta, piuttosto, di riconoscere il bene quando viene fatto e qui viene fatto, almeno per quanto ognuno di noi riesce, ogni giorno.

Così è per me importante in questo momento, davvero, che venga detto un GRAZIE SPECIALE ad ognuno per quello che riesce a donarci ogni giorno.

Un grazie ad Amedeo, presidente di amiCOniglio, che sa esserci sempre con la sua discrezione e la sua delicatezza, e che non si tira mai indietro, anche quando si tratta di rischiare in prima persona.

Un grazie a Rita, che porta sempre una ventata di buonumore, anche quando brontola e sembra intrattabile, perché alla fine risolve sempre ogni situazione (soprattutto se si tratta di trovare un locale dove mangiare bene, ha un fiuto infallibile).

Un grazie a Marina, che non smette mai di sorridere. Anche in questi ultimi giorni, quando il dolore le ha attraversato l’anima, non si è arresa, ha continuato a fare mille cose e a darci tanta energia, fino a cucinare per 100 persone con tutto l’amore che sa metterci e lo abbiamo provato sulle nostre…papille gustative sabato scorso.

Un grazie a Stefano, che oltre a fare dolci buonissimi, a dare sempre una mano in tutto ciò che c’è da fare supporta e sopporta Marina – impresa non da poco – e senza di lui saremmo persi.

Un grazie a Vincenzo, che sa sempre metterci una parola giusta quando serve, che è pronto in ogni momento a correre e ad aprire la sua porta di casa ai piccoli pelosi in difficoltà e che fa dei dolci al cioccolato e cocco da paura!

Un grazie a Cristiano, la parte critica e lucida di questo gruppo, che offre sempre lo spunto giusto quando ne abbiamo bisogno. Mi dispiace solo per il fatto che non si avvererà uno dei suoi desideri per il 2019: preparati ad avere una casa sempre più ricca di animali.

Un grazie a Maura, che forse è l’aspetto più tumultuoso di questo gruppo, a volte probabilmente anche troppo, ma serve in ogni caso chi scandisce il tempo, nei momenti in cui si rallenta un pò.

Un grazie ad Elisa, che con la sua pacatezza e il suo sorriso, anche quando non sempre la vita ti offre strade in discesa, riesce, comunque, ad esserci e a dare uno sprone in più.

Un grazie ad Alessandra, a Paola, a Laura, a Lara e a Camilla, che stanno facendo tantissimo ogni giorno stallando conigli, creando oggetti, coinvolgendo persone che possano dare una mano e cercando così di rendere questo gruppo ancor più speciale. Un grazie soprattutto ad Alessandra per la birra di sabato sera, come avremmo fatto senza di te?

Un grazie a tutte le guardie zoofile, che ci mettono tempo, professionalità e passione per far sì che tutto vada nel miglior modo possibile; anche per loro quest’anno non è stato davvero facile, ma alla fine, grazie alla costanza e alla capacità di credere nei sogni e nella giustizia, hanno trovato la soluzione che speravamo.

Un grazie a tutti gli altri volontari dell’associazione, che aiutano come possono tra condivisioni, blog, visite pre e post affido, recuperi e molto, molto altro ancora…

Un grazie a chi ci sostiene, come Franco ed altri amici dell’associazione, che credono in noi e ci aiutano a rendere concreti i sogni.

 Di sicuro non salveremo il mondo, né, purtroppo, potremo salvare tutti i conigli che sono in difficoltà (in questo periodo le richieste di recuperi e di cessioni sono decine e non sappiamo più dove trovare angoli di case vuote per poterli ospitare). Tuttavia noi ci siamo e, per quel che riusciamo, ci mettiamo la faccia e cerchiamo di rendere questo mondo un pò migliore.

In fondo ricordiamoci che sono le gocce a costituire l’oceano e che anche solo una di queste riesce a fare la differenza…

Buone feste a tutti e che siano giorni di pace e di serenità, ma soprattutto giorni cruelty free da trascorrere insieme ai vostri amici a 4 zampe…il volto più tenero ed autentico di questa nostra esistenza.

Aspettando Natale con…amiCOniglio

45737147_10156514488181251_7427511279704604672_o

Pronti? Ci siamo, ormai manca davvero pochissimo alla nostra cena di Natale e quest’anno abbiamo deciso di renderla ancora più speciale, perché il ricavato dell’evento sarà destinato alla cura, sterilizzazione, mantenimento e promozione adozione (che programma eh?) dei 30 conigli di Ostia, che da mesi stiamo portando in salvo e sistemando in nuove famiglie.

Sicuramente di questa storia ne avrete già sentito parlare, anche perché ve l’abbiamo raccontata nel blog un pò di tempo fa; per questi piccoli amici a 4 zampe è stata creata anche una raccolta fondi.  Eppure sembra che non basti mai quello che facciamo, anche perché sono tanti i conigli da sistemare e ancor di più, quindi, le spese da sostenere.

Ecco perché abbiamo deciso che l’intero ricavato della cena sarà devoluto proprio a questa causa: portare in salvo tutti i conigli ancora rimasti e cercare di trovare loro una famiglia, prima che l’inverno metta fine alle loro esistenze.

E quale migliore occasione di una cena tutti insieme, per divertirci, cantare tutti insieme e scambiarci gli auguri per le prossime festività. Inoltre, quest’anno saranno i volontari a preparare il tutto, cimentandosi in uno splendido menù vegano, in perfetta linea con la scelta che l’associazione, ormai da tempo, ha fatto: no a qualsiasi forma di violenza!

L’appuntamento è per sabato 15 dicembre, presso il centro sportivo MOTION Fitness in Via di Tor Vergata, 1 a Roma.

Il costo della cena è di € 18,00 (€ 10,00 per i bambini) e la prenotazione è obbligatoria; basta mandare una mail all’indirizzo eventi@amiconiglio.it o chiamare il numero 393.9116925 e vi garantirete un posto per una serata speciale.

Per saperne di più potete vedere anche il nostro evento su facebook.

Quest’anno a Natale fatti un regalo unico: salva non una, ma 30 vite!

Un coniglio è per sempre

Un coniglio è per sempre anche quando devi andare in vacanza, perché un posto per lui puoi sempre trovarlo, portandolo con te in strutture idonee (e ce ne sono tantissime al giorno d’oggi) o chiudendo aiuto ad un pet sitter (ne abbiamo molti bravi e preparati, basta contattarci e avrai subito dei nominativi).

Un coniglio è per sempre anche quando devi cambiare casa, perché non è parte del mobilio, ma è una vita e non occupa neppure tanto spazio, quindi nel momento in cui vai a cercare una nuova sistemazione, devi già pensare ad una dimora che possa ospitare anche lui, in quanto a tutti gli effetti membro della famiglia.

Un coniglio è per sempre anche quando ti nasce un bambino, perché non è una tigre feroce, ma solo un coniglio, per cui può avere una convivenza più che felice con il nuovo arrivato in famiglia. La scusa della scarsità di spazio ci ha abbastanza stancati e poi non è neppure originale. sai quanti l’hanno già usata prima di te? Che farai, se no, all’arrivo del tuo secondo figlio? Darai via il primo perché non hai sufficiente posto in casa?

2

Un coniglio è per sempre anche quando ti spuntano all’improvviso strane allergie, perché le allergie non sono mai un fulmine a ciel sereno ed è abbastanza singolare che in un soggetto si manifestino così, improvvisamente e magari dopo anni di convivenza, ma guarda caso proprio all’approssimarsi delle vacanze estive, della nascita di un figlio e di tantissime altre improbabili scuse, alle quali davvero siamo diventati allergici tutti noi volontari.

Un coniglio è per sempre anche quando va nutrito, curato e sterilizzato, perché non è un pupazzo di pezza, quindi, esattamente come te, mangia, beve, può ammalarsi e questo richiede impegno, costi economici e, a volte, anche sacrifici. Di conseguenza è bene che tu valuti attentamente tutto ciò prima di prenderne uno.

Un coniglio è per sempre anche quando tuo figlio si stanca di averlo come “giocattolo” e preferisce passare ad un cane o a un gatto (povere creature, che non sanno che fine faranno anche loro!), perché sta a te educarlo al rispetto della vita.

Insomma non è che ci sia molto altro da dire ancora. Un coniglio (come qualsiasi altro animale) è per sempre e se non te la senti di prenderti questa responsabilità, lascia stare. Nessuno ti costringe ad adottare un animale (tralascio la scelta del comprarlo, perché altrimenti non finiamo più con le disanima della scarsa se non nulla eticità della scelta), ma tutti possono condannarti se non te ne prendi cura o lo abbandoni.

3

La vita non si compra e non si cede e questo non ci stancheremo mai di dirlo.

Mai come in questo periodo ci stanno arrivando richieste di “cessioni” per i motivi più disparati: da conigli descritti come pittbull morsicatori e, quindi, ingestibili a conigli untori di allergie e infelicità.

Ecco a tutto ciò abbiamo deciso di dire BASTA!

E se ancora non ti abbiamo convinto rispetto al fatto che un coniglio è per sempre, allora, scusa, ma davvero sei capitato nel posto sbagliato e qui spazio per gente come te non ce n’è e non abbiamo alcuna intenzione di trovarne.

Un grazie a chi adotta consapevolmente, a chi aiuta, a chi omaggia la vita e la rispetta, perché solo tutto ciò dà un senso al nostro agire quotidiano.

P.S. i conigli che vedi in foto sono tutti in cerca di casa e sai perché? Perché molti altri prima di te ancora non hanno capito che un coniglio è per sempre.

 

 

L’inverno è alle porte e loro rischiano di non farcela. Raccolta fondi per conigli in pericolo di vita

Non è nostra abitudine fare richieste in denaro. Non è nel nostro stile buttarla sul pietoso, pur di riuscire a mettere insieme un pò di soldi per aiutare dei conigli in difficoltà, ma questa volta la storia è ben diversa.

Questa storia ha inizio, infatti, qualche mese fa, quando siamo stati chiamati sul litorale romano per aiutare alcuni conigli in difficoltà. Certo non siamo partiti a cuor leggero, anche perché sono sempre più  numerose le emergenze alle quali cerchiamo di dare risposta, ma davvero non credevamo di imbatterci in circa 30 conigli, tutti interi e tutti da recuperare, curare, rimettere in sesto e poi cercare di far adottare.

IMG-20181008-WA0016

Tra di loro ci sono femmine e maschi, adulti e cuccioli e se non interveniamo tempestivamente davvero non sappiamo, da qui a breve, che fine faranno.

L’inverno alle porte non ci aiuta di certo. L’esiguità di risorse, sia fisiche che economiche, anche fa la sua parte. Noi siamo un’associazione onlus e tutto ciò di cui disponiamo arriva dalle donazioni dei volontari o dal nostro autotassarci, ma purtroppo giunge sempre un momento in cui anche, volendo, proprio non possiamo andare oltre….

Ecco perché l’idea di coinvolgere, per una volta, il popolo della rete chiedendo aiuto e solidarietà. Non neghiamo che ci servono fondi per le cure e le sterilizzazioni dei conigli. Immaginate che la gestazione di una femmina di coniglio dura un mese, fate un piccolo calcolo matematico partendo da 30 conigli interi e imbattetevi immediatamente – proprio come noi – nello sfacelo, che da qui a poco dovremo affrontare. 

Per aiutarci è stato creato anche un vento su facebook, che trovate a questo link: https://www.facebook.com/donate/265928634051861.

Ma ci servono anche affidatari e adottanti, per riuscire a dare una sistemazione, transitoria o definitiva che sia, ma comunque sicura a questi piccoli amici a quattro zampe.

Non è facile la sera mettersi nel letto a dormire, allungare una mano e sentire il tepore di una pelliccia calda accanto, accarezzare due lunghe orecchie e non andare immediatamente con la mente fin là, fino a quell’angolo di litorale dove tantissimi conigli innocenti e anche del tutto inconsapevoli rischiano di morire, perché non è di certo quello il loro habitat naturale e sono poche o nulle le possibilità che hanno di farcela.

E allora cresce la frustrazione per non riuscire ad arrivare a tutti. Ma sale anche la voglia di reagire, di dire, ancora una volta, che si può fare qualcosa, si deve fare assolutamente qualcosa per non uccidere due volte chi già è stato abbandonato e non sa come arrivare a domani.

L’aiuto di chiunque è per noi, soprattutto ora, una specie di mini miracolo che può fare la differenza. In fondo non servono grandi gesti per diventare eroi, basta solo non decidere di voltarsi dall’altra parte quando qualcuno chiede sostegno.

43390546_10210479496818725_3037453180137897984_o

 

Di certo non tutti hanno ingenti risorse economiche, i tempi sono difficili. Ma in questo caso anche 5 o 10 euro per noi diventano fondamentali. Come anche le condivisioni del nostro evento, la donazione di fieno e pellet e la possibilità di aprire la propria casa ad una di queste anime innocenti.

E allora andremo ancora a dormire pensando a quelli, che rimangono da salvare, ma sapremo che qualcosa comunque è stato fatto e che, per quanto possibile, abbiamo dato il nostro contributo.

I coniglietti, che vedete nelle foto, vengono proprio da là. Sono stati già visitati ed ora attendono la loro mamma per conoscere un angolo migliore di mondo.

Sono talmente piccoli e fragili che serve una sola mano per contenerli, esattamente come ne è servita una in passato per abbandonarli.

Sono talmente piccoli ed indifesi, che davvero non possiamo pensare di lasciarli all’addiaccio con l’arrivo dell’inverno, prede del freddo, dei topi, dei gatti e di altri animali, che potrebbero ucciderli. 

Sono talmente semplici e unici conigli, che meritano di essere amati e rispettati. Sta a noi scegliere di accompagnarli in questa direzione.

Se volete saperne di più andate sulla nostra pagina facebook o inviate una mail all’indirizzo info@amiconiglio.it.