A Pasqua fatti un regalo, non regalare un coniglio!

IMG-20180326-WA0004

Arriva Pasqua e come ogni anno il regalo più diffuso assieme ovviamente alle uova di cioccolato è quel simpaticissimo microscopico coniglietto comprato in un negozio di animali con maxi offerta CONIGLIO+ GABBIA + MANGIME a soli 30 euro.

Così abbiamo deciso di elencarvi 7 validi motivi per i quali non sia opportuno acquistare un coniglio come regalo pasquale.

1 Gli animali non si regalano, mai. Non possiamo realmente conoscere le esigenze organizzative ed economiche della persona che lo riceverà in regalo. Inoltre accogliere un animale in casa comporta un impegno non indifferente e chi prende questa decisione dovrebbe avere la possibilità di scegliere liberamente;

zooplus.it

2 Il coniglio non è un animale da gabbia. Ha bisogno di spazi ampi e sicuri, e con il tempo crescerà. Chi lo acquista è sicuramente all’oscuro di questa informazione fondamentale;

3 Gli animali non si comprano, soprattutto non nei negozi. Questo non solo perché ci sono molti cuccioli in cerca di casa, ma anche perché il negoziante difficilmente può garantirci la provenienza di quell’animale o le ipotetiche malattie genetiche e non. Le associazioni invece non si occupano solo di sistemare animali in cerca di casa, ma possono garantirci quale sia lo stato di salute al momento dell’adozione;

4 Pasqua è davvero molto vicina all’estate, e questo equivale quasi sicuramente ad un abbandono. Dovremmo permettere a quella persona di essere libera di decidere se andare o meno in vacanza, dove e con chi. Regalare un coniglio a Pasqua (e un animale in generale) non è una forma di altruismo, semmai di egoismo. Costringiamo, infatti, quella persona a non essere libera nelle proprie scelte, gli condizioniamo la vita. Inoltre scegliendo un altro regalo evitiamo che un piccolo animale senza alcuna colpa si ritrovi ben presto per strada o nel migliore dei casi che parta la disperata telefonata ad un associazione magari proprio poco prima dell’estate affinché si possa trovare un’altra sistemazione urgentemente;

5 Le offerte, almeno la maggior parte -si sa- sono sempre una fregatura. Vi regalano un mangime non adatto al coniglio e nocivo che praticamente potreste gettare direttamente a meno che non vogliate ritrovarvi in breve tempo senza più coniglio. Vi danno una gabbia di cui ovviamente il coniglio non ha bisogno perchè deve vivere libero, ed un animale quasi sicuramente non sano. Al costo di 30 euro non avete avuto nulla in omaggio, semmai avete fatto girare l’economia e buttato un pò di soldi;

6 Regalare un coniglio a Pasqua non è affatto originale, semmai banale e scontato. 

7 I conigli della Lindt sono meno impegnativi e sicuramente molto più buoni;

Quest’anno regalatevi una Pasqua alternativa. Non conformatevi alla massa, distinguetevi. Fate la differenza.

E se proprio non potete farne a meno, ecco come regalare un coniglio in maniera originale: adottandolo a distanza! Basterà inviare un’email ad adozioni@amiconiglio.it ed un volontario dell’associazione ti spiegherà in quale modo tu possa prenderti cura di un coniglio a distanza.

Buona Pasqua a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...